Il nome del complesso prende vita dalla “Scarza”, la pianta con cui San Francesco costruì una capanna nel 1218; successivamente, nello stesso luogo, i Conti di Marsciano costruirono un convento che ospitò i frati minori fino all’1800. Nel 1957 l’architetto Tomaso Buzzi scelse proprio questo terreno per far nascere la sua città ideale.

Impossibile spiegare a parole quello che potete vedere e sentire durante la visita guidata in questo luogo esoterico. Sarete accompagnati da Marco Solari, attuale proprietario del complesso architettonico, il quale vi appassionerà con informazioni che spaziano tra i vari campi della filosofia, della religione, dell’astrologia. La città ideale di Buzzi sembra uscita da una delle opere di Escher: il neo-manierismo dell’architetto milanese è identificabile nell’uso di decine di scale di ogni dimensione, nell’affastellamento di qualsiasi monumento, nella concezione labirintica dei pergolati.

Villa Adriana, Villa d’Este, il parco dei mostri di Bomarzo, il Partenone e il Colosseo sono solo alcuni degli esempi architettonici, di stile, di forma e concetto che Buzzi ha voluto inserire nella sua Città-teatro. Se volete perdervi nelle nozioni di Marco Solari, se volete rimanere completamente stregati dal fascino misterioso di questo luogo incastonato nel verde fermatevi al nostro ristorante “La Bettola del Buttero” e partite alla scoperta della Scarzuola.

Vi ricordiamo che la prenotazione alla Scarzuola è obbligatoria e consigliamo di programmarla qualche giorno prima, telefonando alla 0763/837463 o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Costo del biglietto 10 EURO.

Vi aspettiamo alla Bettola del Buttero (uscita Fabro – proprio di fronte al casello), con la nostra cucina e il nostro piccolo albergo così vicini ai tesori del territorio umbro – toscano.