La manifestazione si conferma come un evento unico nel mondo del jazz perché propone momenti legati alla tradizione più classica del genere dando spazio allo stesso tempo a influenze più contemporanee.

Per l’edizione 2018 spiccano nomi di grandi artisti italiani e americani. Parteciperanno infatti i trombettisti Rava, Fresu, Bosso e Boltro oltre a personaggi rilevanti del jazz americano come Ethan Iverson e Barry Harris.

Gli artisti saranno coinvolti in eventi diversi nei giorni di Umbria Jazz. In questa edizione infatti il jazz sarà trattato a tutto tondo nelle sue varie sfaccettature approfondendo temi legati alle musiche del cinema italiano, all'arte di Bud Powell e al bebop, al ricordo di Fabrizio De André insieme a letture e documenti originali.

I momenti principali del festival restano il concerto gospel nel Duomo per Capodanno e i vari concerti prima e dopo la mezzanotte di Capodanno.

La location della manifestazione rimane quella dell'acropoli orvietana, in particolare il teatro Mancinelli, il museo Emilio Greco e le sale del Palazzo del Capitano del Popolo.

Partecipare a Umbria Jazz Winter significa anche coniugare una visita alla città di Orvieto e i suoi dintorni per scoprirne l’arte e la storia. Per svelare le bellezze dell’Umbria, le tradizioni culturali e l’enogastronomia, puoi decidere di soggiornare presso la Bettola del Buttero dove l’accoglienza e la buona cucina sapranno sicuramente farti apprezzare il nostro territorio.